Guida per viaggiare sui mezzi pubblici

Accesso limitato a bordo, con ingressi scaglionati in metrò. Servizio al massimo della capacità, potenziato su linee e direttrici più frequentate.

Le norme del decreto governativo in materia di trasporto pubblico locale hanno rivisto la capacità di riempimento consentita sui mezzi, che scende dall’80% al 50%. Questa riduzione comporta un’ulteriore stretta sul contingentamento dell’accesso a bordo con possibili conseguenze sui tempi di viaggio nonostante un servizio al massimo delle nostre capacità.

Potrà succedere di dover attendere in coda nei mezzanini delle metropolitane e alle fermate di bus e tram prima di poter salire a bordo. Inevitabilmente, vanno considerati maggiori tempi di viaggio.

Stiamo dando il massimo

Abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse, varando misure che si aggiungono a quelle già presenti dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

SERVIZIO AL MASSIMO. Stiamo continuando a offrire un servizio a pieno regime con potenziamenti dove necessario. Ogni giorno, sono oltre 25.000 le corse in superficie e circa 1.400 quelle sulle metropolitane. Abbiamo rafforzato il servizio sulle direttrici principali (come per esempio la 90/91) impiegando i nuovi mezzi arrivati grazie al nostro piano di investimenti, senza dismettere quelli che dovevano essere sostituiti. Inoltre prevediamo di rinforzare con corse aggiuntive le linee maggiormente utilizzate.

SEGNALETICA. Abbiamo re-introdotto la segnaletica sui posti a sedere per mantenere la distanza obbligata tra i sedili disponibili. In totale, 70.000 nuovi adesivi. Abbiamo mantenuto i percorsi guidati nelle stazioni per mettersi in attesa, salire a bordo dei treni, raggiungere le entrate, le uscite e spostarsi nei corridoi.

SANIFICAZIONE STRAORDINARIA. Sanifichiamo quotidianamente tutti i mezzi, dai sedili a tutte le superfici di contatto, le stazioni e le banchine e i depositi con prodotti a base di candeggina/cloro, solventi, etanolo, acido paracetico e cloroformio. Oggi tra attività notturne e diurne sono impiegate 400 persone per sanificare i 1.600 veicoli e tutte le 113 stazioni della rete metropolitana. Le attività sono intensificate anche durante il giorno, non solo ai capolinea delle linee di superficie, ma anche a quelli delle metropolitane grazie a uno speciale sistema con atomizzatore, che vaporizza una sostanza disinfettante su tutte le superfici.

RICAMBIO ARIA. Grazie ai sistemi di climatizzazione (e alla naturale apertura delle porte alle fermate), l’aria a bordo dei mezzi viene ricambiata costantemente: ogni 3 minuti sui bus, ogni 6 minuti sui treni.

IGIENIZZANTE. Sono a disposizione dei passeggeri circa 600 distributori di gel per le mani, da usare prima e dopo il viaggio, che si trovano in tutte le stazioni della metropolitane e a bordo di alcune linee di superficie e agli sportelli degli Atm Point.

SISTEMI DIGITALI. Grazie alle tecnologie digitali, abbiamo introdotto soluzioni per ridurre al minimo la presenza fisica negli ambienti: dalla nostra app si comprano i biglietti, si ricarica l’abbonamento, si prenota l’appuntamento agli sportelli degli ATM Point, si pianifica il viaggio consultando le ore della giornata meno frequentate.

SCAGLIONAMENTO. Per evitare affollamenti, gli ingressi in metropolitana sono scaglionati con la chiusura dei tornelli una volta raggiunto il massimo numero di passeggeri consentito. In tutte le stazioni è in funzione il conteggio automatico dei passeggeri, un sistema calibrato in relazione alla limitata capacità dei treni.

Regola numero 1: la mascherina, sempre

La mascherina resta una protezione fondamentale. Indossarla è prima di tutto un obbligo. Ricordiamo questa regola con annunci ripetuti e molti cartelli. I trasgressori possono essere sanzionati dalle Forze dell’Ordine, con le quali siamo in stretto contatto.

Tenere la mascherina è un comportamento di responsabilità e civiltà nei confronti di tutti i passeggeri. Bisogna tenerla correttamente durante tutta la durata del viaggio, in attesa e a bordo.

Regola numero 2: chi evita le ore di punta evita le attese

Nei giorni feriali, se potete, viaggiate dopo le 9:30 del mattino: i mezzi restano comunque frequenti e c’è più spazio.

Anche nei week end considerate ingressi scaglionati nelle stazioni del metrò, possibili blocchi ai tornelli e maggiori attese prima di poter salire a bordo di treni, bus, tram e filobus.

Regola numero 3: pianificate il viaggio

Una capacità del 50% ha conseguenze sulle abitudini di viaggio e potrebbe essere necessario aspettare più vetture prima di salire sui mezzi. Seguite questi suggerimenti nel pianificare i vostri spostamenti.

Le ore meno frequentate in metrò

Abbiamo introdotto un’applicazione digitale che vi aiuta a pianificare il viaggio dalla vostra stazione di partenza quando c’è meno affluenza di passeggeri.

Regola numero 3: biglietti e abbonamenti digitali

Arrivare con il biglietto già pronto è un modo per evitare l’attesa ai distributori automatici o alle rivendite. Potete fare un biglietto ordinario via sms. Dalla nostra app, pagando con carta di credito, potete comprare i biglietti ordinari e giornalieri per viaggiare in tutte le zone del sistema tariffario STIBM, dalla Mi1-Mi3 alla Mi1-Mi9. In metropolitana, potete pagare con carta contactless direttamente ai tornelli.

Siete abbonati? Dalla app si ricarica il mensile, si rinnova l’annuale, si comprano i settimanali.

Viaggiare in metrò

In metropolitana i tornelli vengono chiusi quando si è raggiunto il numero massimo di passeggeri consentito. In attesa che siano riaperti, prestate attenzione agli annunci sonori del nostro personale, mettetevi in fila e tenete sempre la mascherina.

Considerate sempre tutta la lunghezza della banchina per mettervi in attesa del treno. Quando arriva, fate sempre scendere gli altri passeggeri prima di salire.

Viaggiare sui mezzi di superficie

Tenete la mascherina anche in attesa alla fermata. Se il mezzo in arrivo è già al completo dovrete attendere il successivo. A bordo, mettetevi dove c’è più spazio, considerando tutte le aree delle vetture: testa, centro, coda.

Per evitare affollamenti, la vettura salta la fermata se nessuno a bordo la prenota o se è al completo. In ogni caso, in situazione di necessità il conducente, sempre in costante collegamento con la sala operativa Atm, può richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Grazie a tutti i passeggeri pronti a seguire le regole per la salute della comunità, con pazienza e collaborazione.

Da 90 anni, Milano è la nostra missione. Questo è il profilo su Medium dell’Azienda Trasporti Milanesi.

Da 90 anni, Milano è la nostra missione. Questo è il profilo su Medium dell’Azienda Trasporti Milanesi.